L’Ufficio “Europa” dell’Unione Italiana di Capodistria al servizio dei connazionali

Mercoledì 20 e giovedì 21 aprile 2016, si sono svolti a Capodistria, rispettivamente a Visinada, presso le locali Comunità degli Italiani di Visinada, i due incontri con le CI, le Istituzioni e le Scuole della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia sui temi europei. Gli europrogettisti dell'Ufficio "Europa" dell'Unione Italiana, hanno illustrato i Programmi europei e le ipotesi progettuali in via di candidatura per la prossima apertura dei bandi di cooperazione transfrontaliera 2014-2020. Agli incontri hanno preso parte come relatori i quattro volontari del Servizio Civile Nazionale, attualmente impegnati presso gli uffici dell'Unione Italiana:

  • Marko Gregorič – dell'Ufficio “Europa” dell'Unione Italiana di Capodistria, con la Presentazione dei dieci anni di attività dell’Ufficio “Europa” dell’UI.
  • Lorenzo Pelliconi – Servizio Civile Nazionale Italiano presso l'UI di Capodistria con la presentazione del Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia-Slovenia 2014-2020 e delle relative proposte progettuali.
  • Cristina Di Pietro – Servizio Civile Nazionale Italiano presso l'UI di Capodistria con la presentazione del Programma di Cooperazione Interreg V-A Slovenia-Croazia e del progetto “Istriana”, candidato a marzo sul primo Bando del Programma.
  • Riccardo Celeghini – Servizio Civile Nazionale Italiano presso l'UI di Fiume con la presentazione del Programma di Cooperazione Interreg V-A Italia-Croazia e delle relative proposte progettuali.
  • Federico Guidotto –Servizio Civile Nazionale Italiano presso l'UI di Fiume con la presentazione del Programma di Cooperazione Transfrontaliera “Adrion”, del Programma di Cooperazione Interregn V-A Italia-Croazia e delle relative proposte progettuali.

Le discussioni che si sono sviluppate in calce alle presentazioni sono state principalmente incentrata sulle forme e le modalità di coinvolgimento delle Scuole nei progetti europei e sulla collaborazione, su queste tematiche, con il mondo degli Esuli.

Ora, oltre a sviluppare le Idee progettuali presentate agli incontri, siamo in attesa di ricevere eventuali spunti di riflessione, indicazioni, suggerimenti, proposte e quant’altro dalle nostre Istituzioni in tema di progetti europei candidabili sui prossimi Bandi Interreg.

In questi anni l’Ufficio "Europa" dell'UI con sede a Capodistria con la sua attività ha aperto posti di lavoro, ha realizzati rilevanti prodotti culturali e linguistici, ha promosso la creatività culturale della CNI, ha sviluppata intense collaborazioni tra le minoranze, ha creato sviluppo e crescita, rafforzando l’immagine e il ruolo della CNI. Nel prossimo periodo si incentiveranno e si svilupperanno i rapporti con gli Esuli e si approfondirà il ruolo dell’UI.

L’Ufficio "Europa" dell'UI è un patrimonio di tutti i connazionali (e non solo) al servizio della CNI e della nostra Patria.

Le presentazioni realizzate ieri e oggi sono state a “costo zero”, ossia non sono stati necessari specifici stanziamenti e non hanno gravato sulle risorse in favore della nostra Comunità.

Tutto con la massima trasparenza, con il coinvolgimento informato e la partecipazione piena dei nostri connazionali. Personalmente reputo l'Ufficio "Europa" dell'UI che ho contribuito a fondare una grande chance, una vera e propria risorsa al servizio dei nostri connazionali e delle nostre Istituzioni, una palestra per i nostri giovani, una fucina di idee e di innovazioni!

Ringrazio sentitamente Cristina Di Pietro, Lorenzo Pelliconi, Federico Guidotto, Riccardo Celeghini e Marko Gregorič per la splendida collaborazione.

Un particolare ringraziamento va alle CI di Capodistria e di Visinada per la squisita ospitalità.

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.