Basovizza-Basovica 2017 In evidenza

Ho partecipato ieri pomeriggio, domenica 10 settembre 2017, alla cerimonia commemorativa in ricordo dei quattro antifascisti sloveni fucilati nel poligono militare di Basovizza nel 1930: Ferdinand Bidovec, Franjo Marušič, Zvonimir Miloš e Alojz Valenčič. Processati per terrorismo a Trieste dal Tribunale speciale dal 1 al 5 settembre 1930, condannati a morte, vennero fucilati all’alba del 6 settembre 1930.

Alla cerimonia sono stato invitato da Milan Pahor, Presidente del Comitato per le onoranze degli eroi di Basovizza presso la Biblioteca Nazionale Slovena di Trieste.

Abitualmente vengono invitati due oratori, uno per parte italiana e uno per quella slovena, quest’anno nella persona di Aldo Rupel, pubblicista e insegnate. Dopo il saluto iniziale di Milan Pahor, è seguita la deposizione delle corone da parte di varie associazioni e istituzioni, tra cui quella del Governo sloveno e delle due organizzazioni rappresentative della Comunità Nazionale Slovena, SKGZ e SSO. Quindi, ha fatto seguito il mio intervento, che pubblico in allegato, e quello di Rupel. Da quanto ne so, è stata la prima volta che un rappresentante della Comunità Nazionale Italiana in Slovenia e Croazia è stato invitato, in qualità di oratore, a questa cerimonia commemorativa.

Il Coro partigiano triestino Pino Tomažič ha eseguito alcune canzoni. Erano presenti, con le loro bandiere, numerose associazioni combattentistiche e partigiane italiane e slovene. Nonostante l’inclemenza del tempo, tante sono state le persone che hanno voluto partecipare alla cerimonia, una delle più sentite per la Comunità Slovena.

 http://www.rtvslo.si/slovenija/v-bazovici-pri-trstu-so-pocastili-spomin-na-stiri-padle-domoljube/432139

 

 

 
 

 

Sì, accetto i cookie per avere la migliore esperienza possibile su questo sito web.